Counseling familiare e scolastico per i disturbi dello spettro autistico. Modello integrato di formazione tra sanità scuola e famiglia

Con piacere segnaliamo che, per il 17 aprile 2018, è stato organizzato dall’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ (Centro di riferimento Scienze del comportamento e Salute mentale), il VICARIATO DI ROMA (Centro per la Pastorale Familiare) e la ASL LATINA (Unità Operativa Complessa Formazione e Rapporti con Università) un convegno dal titito “Counseling familiare e scolastico per i disturbi dello spettro autistico. Modello integrato di formazione tra sanità scuola e famiglia” 

L’evento si terrà presso l’Istituto Superiore di Sanità, Aula Pocchiari, in Viale Regina Elena, 299 Roma.

Segue il programma e le modalità di iscrizione.


Rilevanza

La formazione e la sensibilizzazione sull’autismo sono ritenute a livello internazionale una priorità. L’obiettivo generale è quello di diffondere la conoscenza dei disturbi dello spettro autistico a tutti i settori della società affinché si sviluppi una competenza diffusa capace di aumentare l’inclusione e il sostegno delle persone con autismo e delle loro famiglie. In particolare gli operatori sanitari, sociali ed educativi come agenzie coinvolte nei percorsi di vita dei bambini e degli adulti con disturbo dello spettro autistico devono essere oggetto di una formazione specifica. La famiglia stessa deve essere coinvolta in percorsi di formazione dedicati, nell’obiettivo di fornirle strumenti quotidiani capaci di aumentare la sua capacità di sostenere i percorsi abilitativi e di incrementare la qualità delle relazioni all’interno del nucleo familiare. Il convegno vuole dare un quadro di riferimento delle principali iniziative istituzionali volte al consolidamento tra sanità famiglia e scuola e restituire alcune esperienze di formazione che possono essere di ispirazione per costruire piattaforme formative del territorio rivolte alle figure professionali coinvolte nel percorso di cura per l’autismo e alle famiglie che hanno in carico questo disturbo. L’evento proposto è coerente con le priorità elencate dalle recenti Linee di indirizzo per la promozione ed il miglioramento della qualità e dell’appropriatezza degli interventi assistenziali nel settore dei Disturbi pervasivi dello sviluppo (DPS), con particolare riferimento ai Disturbi dello spettro autistico” accordo 132 – Conferenza Unificata 22/11/2012. Il convegno è co-organizzato con il Centro della Pastorale Familiare -Vicariato di Roma e l’Unità Operativa Complessa Formazione e Rapporti con Università dell’ASL di Latina.
Scopo e obiettivi
L’obiettivo generale dell’evento è quello di descrivere specifiche esperienze territoriali di formazione dedicata ai disturbi dello spettro autistico strettamente legate all’implementazione di buone prassi per la costruzione del relativo sistema di cura e dei suoi percorsi integrati.

Metodo di lavoro: interventi preordinati dei relatori, tavola rotonda.

PROGRAMMA
8:30 Registrazione partecipanti

Sessione mattutina
Moderatori: Enrico Alleva
9:00 Intervento di saluto
Walter Ricciardi
9:10 Intervento di saluto
Giorgio Casati, Giorgio Cerquetani, Michela Corsi, Carmela Franzese, Andrea Manto, Alessandra Soriani
9:20 Proiezione del video: “Lettera di un bambino autistico alla famiglia”
9:30 La presa in carico del bambino con diagnosi di Spettro Autistico: indicazioni dalla letteratura e contesto italiano
Flavia Chiarotti, sostituto Aldina Venerosi
9:50 La condivisione del progetto abilitativo con la famiglia e la scuola
Maurizio Arduino, sostituto Giuseppina Marrocco
10:20 Famiglie di soggetti autistici. Bisogni reali e azioni possibili
Mons. Andrea Manto, sostituto Assunta Lombardi
10:50 Il ruolo delle associazioni delle famiglie: la relazione di aiuto
Stefania Stellino, sostituto Angela Paterno
11:10 La bellezza di un amore che non si arrende: la voce di una mamma
Angela Paterno, sostituto Stefania Stellino
11:30 Pausa
Moderatori: Vincenzina Ancona
11:40 La medicina vestita di narrazione
Christian Prestipino, sostituto Andrea Manto
12:10 Counseling alle famiglie con bambini a rischio: la cura dei fratellini, dalla gravidanza all’accudimento
Maria Vicario, Marilisa Coluzzi, sostituto Assunta Lombardi
12:30 Il ruolo della Formazione nel modello operativo della ASL Latina: “Educautismo”
Assunta Lombardi, sostituto Giuseppina Marrocco
12:50 Intermezzo musicale a cura dell’Associazione Frammenti per l’Autismo
Antonio Consalvi
13:15 Pausa

Sessione pomeridiana
Moderatori: Lino Carfagna, Aldina Venerosi
14:00 Tavola rotonda: Modelli di presa in carico nelle ASL del Lazio
Bruno Spinetoli, Enrico Nonnis, Vincenzina Ancona, Maurizio Munelli, Anna Di Lelio, Diana Di Pietro, Giuseppe Nucera, Marco Marcelli, Eleonora Mezzalira
Moderatori: Alessandro Frolli, Carla D’Antimi
15:15 La presa in carico precoce tra sanità e scuola
Antonio Narzisi, sostituto Alessandro Frolli
15:45 Buone prassi integrate: interventi abilitativi nelle scuole
Fiorenzo Laghi, sostituto Giuseppina Marrocco
16:15 Counseling alla famiglia e ai docenti: un modello di presa in carico cooperativo Giuseppina Marrocco, sostituto Assunta Lombardi
16:45 Valutazione ECM
17:30 Chiusura dell’evento

RELATORI E MODERATORI
Enrico Alleva – Istituto Superiore di Sanità, Roma
Vincenzina Ancona – SINPIA – sezione regione Lazio, Presidente
Maurizio Arduino – ASLCN1, Mondovì, Cuneo
Giorgio Casati –ASL Latina
Lino Carfagna – ASL Latina
Giorgio Cerquetani – Regione Lazio
Flavia Chiarotti – Istituto Superiore di Sanità, Roma
Marilisa Coluzzi – Federazione Nazionale, Ordini Professione Ostetrica
Antonio Consalvi – Associazione Frammenti per l’Autismo
Michela Corsi – Ufficio scolastico regionale, Roma
Carla D’Antimi – Ufficio scolastico regionale, Roma
Anna Di Lelio – ASL Latina
Diana Di Pietro – ASL RM6
Alessandro Frolli – Università degli Studi Internazionali di Roma
Fiorenzo Laghi – Università Sapienza, Roma
Carmela Franzese – Ufficio Scolastico Regione Campania, Napoli
Assunta Lombardi–ASL Latina
Mons. Andrea Manto –Vicariato di Roma
Marco Marcelli – ASL Viterbo
Giuseppina Marrocco –ASL Latina
Eleonora Mezzalira – ASL Rieti
Antonio Narzisi – IRCS Stella Maris
Enrico Nonnis – ASL RM3
Giuseppe Nucera – ASL Frosinone
Maurizio Munelli ASL RM4
Angela Paternò – Associazione Cultura Autismo
Christian Prestipino–Presidio Ospedaliero San Filippo Neri
Walter Ricciardi – Istituto Superiore di Sanità, Roma
Alessandra Soriani –Università Sapienza, Polo Pontino
Bruno Spinetoli – ASL RM1
Stefania Stellino – Angsa Lazio, Roma
Aldina Venerosi–Istituto Superiore di Sanità, Roma
Maria Vicario, Federazione Nazionale, Ordini Professione Ostetrica

Responsabili Scientifici dell’evento
Aldina Venerosi
SCIC, Istituto Superiore di Sanità
aldina.venerosi@iss.it
Assunta Lombardi
Formazione e Rapporti con Università, ASL di Latina
formazione@ausl.latina.it

Segreteria Scientifica
Flavia Chiarotti
SCIC, Istituto Superiore di Sanità
flavia.chiarotti@iss.it
Giuseppina Marrocco
Formazione e Rapporti con Università, ASL di Latina
formazione@ausl.latina.it

Segreteria Organizzativa
Luca Felici, Tel. 06 4990.2520 e-mail: luca.felici@iss.it
Elisabetta Gambini, Tel. 06 4990.2426 e-mail: elisabetta.gambini@iss.it
Servizio Conoscenza e Comunicazione Scientifica, Istituto Superiore di Sanità
Germana Macchiarulo, Tel 07736553498 e-mail g.macchiarulo@ausl.latina.it
Manuel Maggi, Tel. 07736553480 e mail m.maggi@ausl.latina.it
Formazione e Rapporti con Università, ASL di Latina

INFORMAZIONI GENERALI
Sede: Istituto Superiore di Sanità, Aula Pocchiari
Ingresso: Viale Regina Elena, 299 Roma

Destinatari dell’evento e numero massimo di partecipanti
Il convegno è destinato al personale di enti ed istituzioni sanitarie e di ricerca interessato ai percorsi di cura per i disturbi dello spettro autistico
Saranno ammessi un massimo di 200 partecipanti.

Modalità di iscrizione
La domanda di partecipazione, disponibile alla pagina www.iss.it, sezione Convegni, deve essere debitamente compilata, stampata, firmata e inviata via fax, oppure digitalizzata ed inviata per e-mail alla Segreteria Organizzativa luca.felici@iss.it oppure al Fax: +39-06-495782, entro il 14 aprile 2018.
La partecipazione all’evento è gratuita. Le spese di viaggio e soggiorno sono a carico del partecipante.
L’evento non prevede oneri per l’ISS.
Ai fini dell’accreditamento ECM, all’atto dell’iscrizione è indispensabile fornire il codice fiscale ed indicare professione e disciplina sanitaria.

Modalità di selezione dei partecipanti
I partecipanti verranno selezionati sulla base delle informazioni riportate nella scheda di iscrizione e dell’ordine di arrivo della scheda se il numero di richieste superasse il numero massimo previsto di partecipanti. L’ammissione all’evento sarà comunicato sulla mail segnalata nella scheda di iscrizione.
Modalità di verifica dell’apprendimento Al termine del convegno, ai fini ECM, è prevista una prova di verifica dell’apprendimento, che consisterà in un questionario a risposta multipla
Inoltre verrà somministrato un questionario di gradimento dell’evento.

Crediti formativi ECM
L’accreditamento ECM sarà curato dal Provider (AUSL Latina n.29) ed è previsto per tutte le figure professionali.
Come prescritto dalla normativa ECM, per ricevere i crediti i partecipanti dovranno garantire la presenza in aula per almeno il 90% della durata dell’evento, completare con un successo minimo del 75% la prova di verifica dell’apprendimento e riconsegnare compilato il questionario ECM di valutazione dell’evento.
L’effettiva partecipazione al percorso formativo verrà rilevata mediante firma in ingresso e in uscita dell’apposito registro presenze. L’attestato ECM sarà recapitato agli aventi diritto solo a procedure di accreditamento ECM espletate.

Attestati
Al termine della manifestazione, ai partecipanti che ne faranno richiesta sarà rilasciato un certificato di presenza.

iss-asl-latina-vicariato

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusVisit Us On YoutubeCheck Our Feed