Cosa è un GLH?

Come previsto dalla normativa vigente gli Istituti Scolastici presso i quali figurino alunni disabili devono fare riferimento a diversi Gruppi di Lavoro Handicap, strutturati in diversi livelli, i cui compiti si possono riassumere come segue:

Gruppo di Lavoro Operativo H:

Per ogni alunno disabile iscritto presso le Istituzioni Scolastiche, opera collegialmente un gruppo di lavoro interprofessionale, denominato Gruppo di Lavoro H ( GLHO). Esso è costituito dal Dirigente Scolastico o suo delegato, dal Consiglio di Classe o, in sua rappresentanza, da uno o più insegnanti curricolari o dall’insegnante di sostegno, dagli operatori Psico-Socio-Sanitari referenti per il caso, dai genitori dell’alunno. Inoltre partecipano ai lavori del GLHO gli eventuali operatori educativi- assistenziali e/o tecnici del Comune, i collaboratori scolastici e tutte le altre figure istituzionali e professionali di interesse per l’integrazione dell’alunno.

Il gruppo si riunisce in date prestabilite secondo il calendario concordato e provvede a :

  • elaborare il PDF
  • elaborare il PEI
  • valutare la possibilità di permanenza scolastica dell’alunno
  • valutare la possibilità di rinuncia al sostegno
  • attivare le azioni necessarie a supportare e favorire la continuità scolastica fra gli ordini e i gradi di scuola e l’orientamento

Gruppo di Lavoro H di Istituto:

Presso ogni Istituzione Scolastica opera un Gruppo di Lavoro H ai sensi dell’art.15 della Legge Quadro 104/92. Esso è costituito dal Dirigente Scolastico che lo presiede o da un suo delegato, dai docenti referenti dei dipartimenti disciplinari, dai docenti di sostegno, dai rappresentanti dei genitori, dal personale educativo operante preso l’Istituto, dal referente per l’integrazione del Comune, dal referente dell’AUSL.

Il GLH di Istituto ha i seguenti compiti:

  • definisce le linee della politica per l’integrazione scolastica degli alunni disabili dell’Istituto.
  • individua gli indicatori di qualità dell’integrazione scolastica per gli alunni disabili da inserire nel POF della Scuola.
  • si esprime in merito alla richiesta di ore di sostegno;
  • determina i criteri di ripartizione ed eventuale adattamento delle esigenze della scuola dell’assegnazione di ore di sostegno agli alunni;
  • propone azioni volte a favorire il successo del/i processo/i di integrazione;

 

Please click here if this helped you.
59 people found this helpful.


← Faq
Condividi con..